Search for glossary terms (regular expression allowed)
Begin with Contains Exact term
Term Definition
Forza Tensile

Forza di trazione che tende ad allungare o accorciare un corpo; può produrre la rottura del materiale. (lat. tensus, da tendere: tirare).

Fossa Acetabolare

La parte profonda, centrale dell’acetabolo che non è a contatto diretto con la testa del femore. E’coperta dal pulvinar (Vedi). (lat. acetabulum: vaso per l’aceto).

Fossa Antecubitale
Spazio anatomico triangolare nella faccia anteriore della piega del gomito delimitato dal muscolo pronatore rotondo all’interno e dal muscolo brachioradiale all’esterno. Il pavimento è formato dal muscolo brachiale anteriore e dal supinatore. Vi decorrono l’arteria brachiale, che si continua con l’arteria radiale e il suo ramo ricorrente, e il nervo radiale. (lat. cubitus: gomito).
 
 
Fragilità Ossea

Condizione anomala delle ossa in cui un trauma minore produce facilmente fratture. Vedi Osteogenesi Imperfetta.

Frammento a Farfalla

Frammento di frattura a forma di cuneo distaccato dai frammenti principali. (terzo frammento a farfalla). E’ tipico delle fratture da meccanismo diretto flettente in cui la rima di frattura di una corticale si divide in due divaricandosi, cosicché si forma un terzo frammento triangolare.

Frattura a Legno Verde

Frattura incompleta di un osso lungo in cui la corticale e il periostio rimangono intatti sul lato concavo della lesione. La corticale intatta è spesso deformata plasticamente per cui si crea una deformità angolare. E’ la frattura tipica dell’infanzia e della prima adolescenza in cui è presente un grosso spessore di periostio molto plastico (l’osso si rompe come un ramo verde).

Frattura a Spicchio

Grave frattura-lussazione vertebrale instabile, prodotta da una forza vulnerante in flessione e rotazione. La lesione è costituita da una rima di frattura lungo il margine superiore della vertebra inferiore e dalla lussazione dei processi articolari della vertebra superiore. (ingl. Slice Fracture).

Frattura Chiusa

Frattura senza lesioni della cute circostante. Confronta con Frattura Esposta.

Frattura Comminuta

Termine descrittivo per qualunque frattura in cui l’osso è rotto in più di due frammenti e non vi è contatto diretto fra i frammenti maggiori. Confronta Frattura Pluriframmentata.

Frattura da Avulsione

Distacco traumatico di un piccolo frammento osseo, tipicamente all’inserzione di un legamento o di un tendine, generalmente in corrispondenza di una tuberosità o di un apofisi. (lat. avellere: strappar via).

Frattura da Compressione

Frattura in cui uno dei frammenti si incunea nell’ altro. Si verifica con un meccanismo di compressione secondo l’asse maggiore dell’osso fratturato. E’, in genere, una frattura stabile. Sin.: Fratt. Incuneata, Fratt. Impattata, Fratt. da stivamento (stivare, ammassare).

Frattura da Fatica

Frattura causata da carichi ripetuti che vanno dal limite di fatica fino alla resistenza di cedimento. Questo tipo di frattura risulta o da ripetizioni di carichi intensi o da molte ripetizioni di carichi normali. Si tratta, in pratica, di sottili rime di frattura causate da microtraumi ripetuti che creano piccole discontinuità ossee, progressive fino a creare una completa soluzione di continuo dell’osso. Ne sono colpiti tipicamente i marciatori, i ballerini, i soldati che marciano su un terreno duro. Si.: Frattura da Stress.

Frattura da Scoppio

Frattura di un corpo vertebrale causata da un trauma assiale della colonna vertebrale che determina rottura delle limitanti cartilaginee superiore e inferiore del corpo vertebrale e rime di frattura verticali. E’ presente rottura del muro posteriore del soma con penetrazione frequente di frammenti nel canale vertebrale e possibile lesione midollare associata. Queste fratture possono essere stabili o instabili. (ingl.: Burst Fracture).

Frattura da Stress
Frattura del Pugile

Nome comune per la frattura del collo del quinto metacarpo in cui la testa del metacarpo si flette in senso volare. Questa frattura si verifica nei pugili e in coloro che colpiscono un oggetto fisso con il pugno chiuso.

Frattura dell’Impiccato

Frattura della seconda vertebra cervicale (epistrofeo o asse) che decorre dalla pars interarticularis subito dietro ai peduncoli; non interessa il dente dell’epistrofeo (odontoide). E’ tipicamente causata dal nodo scorsoio nell’impiccagione. (ingl. hangman’s fracture, letteralmente frattura dell’uomo che penzola).

Frattura Esposta

Frattura in cui sono presenti anche soluzioni di continuo delle parti molli che mettono a contatto il focolaio di frattura con l’esterno. Confronta con Frattura Chiusa.

Frattura Incuneata

Frattura da compressione in cui i frammenti ossei sono incuneati e resi mobili dalla forza che produce la frattura. Vedi anche Frattura toroidale. (ingl.: Torus fracture).

Frattura Instabile

Frattura che non può essere facilmente mantenuta ridotta o contenuta in allineamento soddisfacente dopo la riduzione. Queste fratture spesso richiedono interventi operatori e sintesi interna o esterna.

Frattura Patologica

Frattura di un osso poco resistente a causa di una preesistente malattia che lo indebolisce. E’ causata spesso da una forza non sufficiente a fratturare un osso sano; talvolta può addirittura mancare del tutto il trauma. Le patologie di base possono essere cisti ossee, metastasi, malattie metaboliche dell’osso di cui la più frequente è l’osteoporosi, ecc.