Glossario Ortopedico

 

 

Search for glossary terms (regular expression allowed)
Begin with Contains Exact term
Term Definition
Artropatia

Qualunque malattia articolare. (gr. árthron: articolazione; patheia, da paskein: soffrire).

Artroprotesi

Ricostruzione chirurgica di una articolazione per restituire il movimento e la funzione. La scelta della procedura adoperata dipende dall’articolazione specifica: artroplastica di resezione, artroplastica di rimodellamento delle superfici articolari, artroplastica interposizionale e artroplastica di sostituzione articolare (artroprotesi totale o parziale). Attualmente quest’ultima è quella di gran lunga la più praticata. (gr. árthron: articolazione; plássein: plasmare). Confronta Emiartroprotesi.

Artroscopia

Esame o riparazione chirurgica interna di un’articolazione con un artroscopio. Paragonata all’artrotomia, l’artroscopia permette un esame completo dell’articolazione; inoltre l’impegno chirurgico locale, il decorso post-operatorio e gli esiti della chirurgia artroscopica sono di gran lunga più favorevoli. L’artroscopia può essere diagnostica o terapeutica; la prima si riferisce ad un esame articolare diretto con la vista, mentre con il termine di artroscopia chirurgica si indica qualsiasi procedura operatoria eseguita in artroscopia. (gr. árthron: articolazione; skopein: vedere attentamente).

Artrosi

(Vedi) Osteoartrosi.

Artrosinovite

Infiammazione della membrana sinoviale di un’articolazione. (gr. árthron: articolazione; lat. sinovia: membrana; gr. itis: infiammazione).

Artrotomia

Apertura chirurgica di un’articolazione con apertura della cavità articolare. (gr. árthron: articolazione; temnéin: tagliare).

Ascesso

Raccolta localizzata di pus costituita da tessuto necrotico e colliquato, causata da infezione. (lat. abscendere: andar via, dal gr. apostema: allontanamento (di liquidi; Ippocrate).

Asse Anatomico

E’ il vero asse di un arto tracciato lungo la linea mediana dei segmenti ossei che lo compongono. Per l’arto inferiore, si traccia la linea mediana della diafisi del femore e della tibia sul radiogramma AP eseguito su pellicola lunga sotto carico. L’asse anatomico può essere messo in rapporto all’asse traversale del ginocchio o della caviglia, all’asse meccanico (Vedi) dell’arto stesso, o all’asse verticale del corpo. L’asse anatomico del femore è normalmente valgo di 6° rispetto all’asse meccanico e quello della tibia è varo di 2-3° rispetto all’asse meccanico dello stesso osso (Vedi).

Asse meccanico

Decorre dal centro dell’estremità prossimale dell’osso prossimale di un arto (omero o femore) o dell’articolazione da valutare fino al centro dell’articolazione distale (polso o caviglia) dell’articolazione da valutare. In condizioni normali l’asse meccanico dell’arto passa per il centro del gomito o del ginocchio; in caso di varismo o di valgismo cade medialmente o lateralmente ad esso.

Asse(x)

Seconda vertebra cervicale (C2) denominata più comunemente Epistrofeo. Dal corpo dell’asse, si innalza un’apofisi lunga e appuntita in direzione craniale, chiamata “dens” o processo odontoide o dente dell’epistrofeo, che si articola con l’atlante, permettendo la rotazione cervicale. L’epistrofeo si articola in basso con C3.

N.B. Il simbolo (x) è stato aggiunto al lemma per motivi tecnici.

Assile

Dicesi di struttura o organo (colonna vertebrale) che sta in posizione mediana rispetto al corpo.

Assone

Lungo prolungamento citoplasmatico del corpo cellulare del neurone (cellula nervosa) attraverso cui passano in senso centrifugo dal corpo cellulare gli stimoli nervosi. Sin.: cilindrasse. (gr. ákson-aksonos: asse).

Assonotmesi

Lesione delle fibre nervose con perdita della continuità degli assoni. Ne consegue degenerazione walleriana distalmente alla lesione. L’epinervio e le strutture interne di supporto del nervo restano intatte, cosicchè ne può conseguire rigenerazione delle fibre nervose e recupero spontaneo della funzione nervosa. (gr. axon-axonis: asse; tmesi da tèmnein: tagliare). Vedi Seddon, Classificazione delle Lesioni Nervose.

Astragalectomia

Escissione chirurgica dell’astragalo.

Astragalo verticale congenito
Atassia

Insufficienza di coordinazione dei movimenti. (gr. alfa privativa e taxis: ordine).

Atetosi

Sindrome extra-piramidale caratterizzata da movimenti involontari, ricorrenti, lenti, vermicolari delle mani e dei piedi, conseguente a patologie dei nuclei della base del cervello come encefaliti, encefalopatia epatica, intossicazione da farmaci, ecc. (gr. áthetos: sconnesso).

Atlante

Prima vertebra cervicale (C1). Si articola con i condili dell’osso occipitale in alto e con il dente dell’epistrofeo in basso. (gr. átlas-átlantos: nome di uno dei 6 Titani, figli di Urano e Gea, sconfitti da Zeus nella conquista dell’Olimpo).

Atlo-assiale

Inerente all’articolazione o allo spazio tra le prime due vertebre cervicali. (atlante e epistrofeo o asse).

Atrofia Muscolare Peroneale

Neuropatia ereditaria motoria e sensitiva, lentamente progressiva a carattere autosomico dominante, che generalmente si manifesta nella seconda decade di vita con iniziale coinvolgimento dei piedi e delle gambe per estendersi poi alle mani e agli avambracci durante gli anni successivi. L’affezione è caratterizzata dall’atrofia di certi gruppi muscolari, in particolar modo i peronei e la muscolatura intrinseca delle mani e dei piedi. La faccia, il tronco e i muscoli prossimali degli arti di solito vengono risparmiati. Sin.: Malattia di Charcot-Marie-Tooth.