Glossario Ortopedico

 

 

Search for glossary terms (regular expression allowed)
Begin with Contains Exact term
Term Definition
Adiadococinesi

Perdita della capacità di passare da un movimento a quello opposto. (alfa privativo; diádokos: successivo; Kínesis: movimento).

Adson, Manovra di

Utile per diagnosticare una sindrome dell’egresso (sbocco) toracico (Vedi). Palpando il polso radiale si invita il paziente a compiere una inspirazione profonda, mentre l’arto sospetto viene abdotto a 90° e ruotato all’esterno a gomito flesso ponendo contemporaneamente la testa del paziente in massima flessione controlaterale. Se, in questa posizione, il polso radiale diminuisce o scompare il test viene considerato positivo suggerendo l’esistenza della sindrome dell’egresso toracico.

Afalangia

Assenza congenita di una o più falangi delle dita delle mani o dei piedi (gr. alfa privativa; phálanks-phálangos: falange).

Agenesia

Assenza per arresto di sviluppo o di crescita di un organo o di una parte di esso. (gr. alfa privativa; génesis: nascita, da génos: stirpe, discendenza).

Air cast

Tutore da caviglia in plastica gonfiabile, usato a scopo antalgico, di supporto o di compressione graduale.

Akin, Osteotomia di

Tecnica chirurgica per il trattamento dell’alluce valgo mediante osteotomia cuneiforme alla base della falange prossimale, resezione dell’iperostosi e, talvolta, tenotomia dell’adduttore e capsulotomia. (gr. osteon: osso; temno: tagliare).

Albers-Schönberg, Malattia di

Eponimo (che dà il nome) dell’osteoporosi benigna ereditaria. Sin.: Ossa di marmo. Vedi Osteopetrosi.

Albright, Sindrome di

Sindrome clinica da disfunzione ipotalamo-ipofisaria caratterizzata da displasia fibrosa (Vedi) dello scheletro, melanodermia a chiazze color caffè-latte, maturazione prematura dello scheletro, pubertà precoce e iperparatiroidismo.

Algodistrofia

Complicazione di un trauma minore (65%), di un intervento chirurgico (19%), di un processo infiammatorio (4%) mentre nel 10% la causa rimane sconosciuta; frequente anche dopo rimozione di apparecchio gessato. Si manifesta inizialmente con dolore, dolorabilità, edema e iperestesia dell’arto colpito, specie ne segmenti distali (mano o piede), in misura sproporzionata all’evento che ne è causa. In fasi successive compaiono disturbi trofici osteo-articolari (osteoporosi) e dei tessuti molli compresi iperidrosi (sudorazione), talvolta tremori e spasmi muscolari; fanno seguito atrofia muscolo-cutanea e limitazione dei movimenti. Sono state enunciate varie teorie ezio-patogenetiche riferite all’attivazione di nocicettori (Vedi) con conseguente vasocostrizione e ischemia oppure ad alterazione dei recettori alfa-adrenergici; l’affezione è stata messa in relazione anche a predisposizione psicologica. (gr. álgos: dolore; dis: cattivo; tréphein: nutrire).

Allen, Manovra di

Utile per la valutazione del duplice apporto arterioso alla mano. Invitare il paziente a sollevare l’arto superiore e a fare il pugno varie volte per rendere esangue la mano. Contemporaneamente comprimere le arterie radiale e ulnare. Portato giù l’arto e aperto il pugno, si allenta la pressione su ciascuna arteria separatamente. La pervietà di ciascuna arteria è dimostrata dall’immediato afflusso di sangue nella cute pallida del palmo irrorata da quell’arteria dopo che si toglie la pressione del vaso.

Allentamento

Termine usato per indicare la perdita di fissazione di un impianto come, per esempio, di uno stelo femorale. Segni certi di allentamento sono il cambiamento di posizione della protesi o del cemento. Si sospetta un probabile allentamento quando è presente una linea ininterrotta di radio-trasparenza a livello dell’interfaccia protesi-osso o cemento-osso.

Allotrapianto

Trapianto di tessuto proveniente da un donatore della stessa specie geneticamente non identico (uomo-uomo) Sin.: Omotrapianto. (gr. állos: altro).

Alluce Rigido

Artropatia degenerativa della metatarso-falangea dell’alluce che si manifesta con rigidità e limitazione funzionale dolorosa.

Alluce Valgo

Deformità dell’alluce e della prima articolazione metatarso-falangea caratterizzata da deviazione in valgo (verso l’esterno) del dito e deviazione opposta (in varo) del corrispondente metatarso sulla cui testa si sviluppa una iperostosi e talvolta una borsite dolorosa. Nei casi avanzati si associa pronazione del dito e sublussazione dell’articolazione. Il trattamento è chirurgico se la deformità è dolorosa. (lat. valgus: storto in fuori).

Allungamento di un arto
Amartoma

Malformazione localizzata da sviluppo anomalo, ma che può assumere l’aspetto di un tumore per eccessivo accrescimento di cellule mature normali usualmente identiche a quelle dell’organismo. (gr. hamartia: errore; oma: tumore).

Amelia

Mancanza congenita di uno o più arti, conseguente all’arresto di sviluppo dell’abbozzo embrionale corrispondente. (gr. alfa privativo; mélos: arto).

Anca a scatto

Nome descrittivo di una condizione dovuta alla presenza di una banda tendinea sulla superficie del muscolo grande gluteo, caratterizzata da uno scatto udibile e palpabile, anche se invisibile, sulla faccia laterale dell’anca mentre la banda scivola e scorre sopra la prominenza del grande trocantere. Lo scatto generalmente dà poco disturbo a meno che la sottostante borsa trocanterica si infiammi o se il paziente non sia in grado di sopportare la sensazione. Il paziente di solito riesce a riprodurre lo scatto flettendo attivamente l’anca con la coscia ruotata all’interno.

Anchilosi

Perdita di movimento di un’articolazione per fusione ossea dei capi articolari o per rigidità dei legamenti (a. fibrosa). La prima è considerata un a. vera, mentre quella fibrosa è definita falsa e in molti casi è incompleta. (gr. ankilos: curvo).

Anchilosi fibrosa

Diminuzione della motilità articolare, conseguente a proliferazione di tessuto fibroso che rende anelastici i legamenti e la capsula. Sin.: Falsa Anchilosi. (gr. ankilos: curvo).