Glossario Ortopedico

 

 

Search for glossary terms (regular expression allowed)
Begin with Contains Exact term
Term Definition
Abasìa

 Incapacità o grande difficoltà a camminare a causa della ridotta coordinazione muscolare. (gr. Alfa privativa e basis; andatura).

Abduzione

1. Movimento di un arto o di un suo segmento che lo allontana dalla linea mediana. 2. Posizione ottenuta da quel movimento. Opposto della Adduzione. (lat. abducere: allontanare).

Ablazione

Asportazione di una parte come un tumore, un’amputazione ecc. [lat. ablatio-ablationis, da auferre (ablatus) : portar via].

Abrasione

Raschiamento della cute o di una membrana raschiata da un trauma. La lesione è considerata un’avulsione se è perduto lo strato germinativo della cute. (lat. abradere: raschiare).

Accorciamento di un arto

Può essere reale, determinato da una qualsiasi causa, e può essere apparente cioé risultante da un atteggiamento particolare di un’articolazione dell’arto stesso. Esempio: la risalita di un emibacino (frequente nella scoliosi) crea un accorciamento apparente dell’arto inferiore mentre l’atteggiamento in abduzione dell’anca fa apparire l’arto più lungo. La misurazione della lunghezza totale dell’arto inferiore si esegue dalla spina iliaca antero-superiore all’apice del  malleolo mediale; le misure segmentarie si eseguono dall’apice del gran trocantere all’emirima articolare esterna del ginocchio (segmento coscia) e da questa all’apice del malleolo esterno (segmento gamba). Le stesse considerazioni valgono per l’allungamento.

Acetabolo

Cavità emisferica della faccia anterolaterale del bacino che si articola con la testa femorale. Concorrono a formarlo le tre ossa del bacino: ilio, ischio e pube. E’ costituito da una parte articolare a semiluna e una parte centrale, profonda non articolare (la fossa acetabolare). Sin.: cotile, (lat. acetabulum: coppa per aceto).

Acetabuloplastica

Ricostruzione chirurgica dell’acetabolo utile per riorientare l’inclinazione del tetto acetabolare mediante osteotomia sopra acetabolare e da abbassamento del tetto. (lat. acetabulum: coppa per aceto).

Acheira

Vedi Achiria

Achiria

Assenza congenita della mano. (gr. alfa privativa; chéir-cheiròs:mano).

Aclasia diafisaria

Anomalia eriditaria dell’accrescimento della cartilagine e dell’osso. Sin.: esostosi muliple. (gr.alfa privativa; Klastós: rotto, da Klao; rompere, separare).

Acondroplasia

E’ la forma più frequente di nanismo, caratterizzato da arti corti, macrocefalia, bozze frontali prominenti, naso a sella, prognatismo, iperlordosi lombare. Si tratta di un nanismo disarmonico poiché il tronco è corto (altezza circa 125-130 cm) ma gli arti lo sono ancora di più. E’ una condizione autosomica dominante ma oltre l’80% dei casi si verifica spontaneamente come nuova mutazione. (gr. á-chóndros: senza cartilagine; plásis: formazione).

Acrocianosi

Cianosi permanente delle mani (e dei piedi) che peggiora con il freddo; nelle prime ore di vita può essere fisiologica (gr. ákron: estremità; Kyánosis: azzurro).

Acromegalia

Malattia cronica della media età caratterizzata da crescita ossea eccessiva particolarmente della mandibola, dell’osso frontale, delle ossa delle mani e dei piedi. Spesso è causata da un adenoma dell’adenoipofisi che produce l’ormone della crescita. (gr. ákros: estremità; megalêios: grande).

Acromiectomia

Resezione dell’acromion. (gr. akromion: sporgenza della spalla da ákron: estremità; ómos: spalla; ectomia: ektomé: resezione).

Acromion

Processo osseo piatto, oblungo o triangolare, formato dal prolungamento laterale della spina della scapola, che sovrasta  l’articolazione della spalla. Detto anche processo acromiale (gr. akrómion: sporgenza della spalla, da ákrón: estremità; ómos: spalla).

Acromionplastica

Resezione chirurgica della parte anteriore dell’acromion per la decompressione della cuffia dei rotatori nelle sindromi da attrito (Vedi). L’intervento può essere eseguito a cielo aperto o con tecnica artroscopica. (gr. akrómion: sporgenza della spalla; akron: estremità; omos: spalla).

Adamantinoma

Tumore non sempre maligno a lenta crescita dell’osso. In genere riscontrato nelle ossa mascellari e nella mandibola, può localizzarsi anche nelle ossa lunghe, più comunemente la tibia. Origina dallo smalto e può raggiungere dimensioni notevoli (lat. adamas-adamantos: molto duro, indomabile; oma: tumore).

Adamkiewicz, Arteria di

La più grande arteria radicolomidollare o spinale anteriore della regione toracica; nasce da un’arteria intercostale o lombare, più spesso a sinistra, irrora il midollo spinale lombare e toracico inferiore e le relative radici spinali.

Adattilia

Mancanza totale di uno o più dita. (gr. alfa privativa; dáktilos: dito).

Adduzione

Movimento di un arto o di un suo segmento verso la linea mediana del corpo. Posizione ottenuta da quel movimento. Opposto della Abduzione (lat. adducere: tirare a sé).